Costruita nel Settecento in una zona di Cavoretto  denominata “Le Vigne”, la casa venne acquistata dal Conte Luigi Pulciano (Cavaliere della Corona d’Italia e Sostituto Procuratore Generale di Torino) che la trasformò in residenza estiva per la propria famiglia. Negli anni 60 del secolo successivo le figlie del Conte,  Maria Teresa e Maria Consolata – da cui prendono il nome i due edifici della struttura – la utilizzarono per accogliere i bambini in colonia estiva, con particolare riguardo alle fasce sociali più disagiate.

In seguito alla loro morte – e per loro volontà – la casa venne donata all’Istituto Secolare delle Missionarie della Regalità di Cristo e trasformata in un “oasi” per esercizi spirituali. In virtù della stima reciproca e di comuni principi di accoglienza e di servizio, l’Istituto ha affidato nel 1997 la gestione della casa al Gruppo Abele.